giovedì, Ottobre 6, 2022
No menu items!
HomeAmbienteRifiuti. L’amministrazione di Marsala si cautela ed evita possibili emergenze

Rifiuti. L’amministrazione di Marsala si cautela ed evita possibili emergenze

Il Sindaco di Marsala Renzo Carini ha comunicato stamani in conferenza stampa che in considerazione delle problematiche esistenti nella provincia nel settore rifiuti, e nell’ottica di evitare possibili emergenze rifiuti in città per l’impossibilità di conferire i rifiuti nelle discariche Campobelo di Mazara o Borranea a Trapani (la prima per impossibilità a raccogliere anche i rifiuti di Marsala la seconda per i noti problemi evidenzatesi negli ultimi mesi)   ha predisposto un piano transitorio, fino al 30 settembre 2009 (dal 1° di ottobre dovrebbe essere operativo l’ATO Terra dei Fenici), che prevede il conferimento dei rifiuti, circa 110 tonnellate al giorno, presso la discarica di Siculiana.
Il servizio trasporto da Marsala a Siculiana sarà svolto da ditta privata, con propri mezzi e con proprio personale dal 1° di marzo al 10 maggio 2009.
A tal proposito è stato  è stato emanato un bado di gara con scadenza 18/2/2009 con base d’asta 148 mila euro + iva di legge per coprire il servizio dal 1° di marzo al 10 maggio 2009 (71 giorni). Per i cinque mesi successivi sarà emanato un bando di gara non appena approvato il bilancio comunale.
Secondo calcoli del dirigente del settore, dr. Princi, l’amministrazione con questa operazione oltre ad evitare possibili emergenze rifiuti, avrà un risparmio sia economico che di personale e mezzi.
Infatti, il trasporto a Siculiana con mezzi dell’amministrazione ha un costo di circa 28 euro/ton., mentre la gara parte da base d’asta di 19 euro/ton. a ribasso.
Inoltre, il costo del conferimento dei rifiuti a Siculiana è di 61, 25 euro/ton mentre quello relativo alla discarica Borranea di Trapani è di circa 84 euro.
Il risparmio quantificato dall’amministrazione è di circa 260 mila euro per l’intero periodo.
Con l’utilizzo di una ditta privata per il trasporto a Siculiana dei rifiuti, il settore potrà potenziare il servizio raccolta con il personale che altrimenti sarebbe stato all’uopo impegnato.
Il tutto evidentemente, è subordinato all’autorizzazione che la regione Siciliana dovrà concedere. A questo proposito il Sindaco Carini si è detto fiducioso che l’autorizzazione arriverà anche in considerazione che non ci sono altre alternative per garantire il normale servizio di raccolta e conferimento dei rifiuti.

Più popolari

ultime notizie