sabato, Giugno 22, 2024
HomeUncategorizedL’ignoranza di Zelensky sulle norme delle Nazioni Unite

L’ignoranza di Zelensky sulle norme delle Nazioni Unite

Il presidente dell’Ucraina appare ogni giorno più tronfio e arrogante che mai.
Ieri nel suo intervento alle Nazioni Uniti, l’uomo che sta conducendo una guerra per conto degli Stati Uniti, ha rispolverato la sua richiesta di estromettere dal Consiglio di Sicurezza la Russia come membro permanente.
L’ignoranza di Zelensky è pari al suo ego, enorme. D’altra parte cosa ci si può attendere di un saltimbanco che con strane manovre esterne, quali le tre grandi sorelle della finanza USA, State Street, Vanguard e Blackrock, le industrie delle armi , e le multinazionali del settore agricolo, Cargill, Monsanto e Dupont, è stato messo a capo di un paese “colonizzato” dagli USA e con l’Europa bramosa di entrare negli affari del paese?
Multinazionali, finanza e armi sono stati per Biden e la sua cricca guidata dal Hunter Biden sono i burattinai di Zelensky che hanno provocato il conflitto.
A tutto ciò non è estranea la NATO, ovvero gli USA sotto mentite spoglie, che doveva scatenare il casus belli per spingere i paesi del nord Europa ad aderire all’alleanza, che nel tempo si è trasformata in un potenza militare pericolosa per la pace nel mondo.
L’Ucraina  per qualche decennio sarà impegnata allo sminamento del milioni di mine piazzate dai russi e anche e anche da  loro, ma almeno 50 anni pagherà per i danni prodotti dall’uso di bombe a grappolo, di proiettili  all’uranio impoverito gentilmente donategli dagli “amici americani e inglesi” .
Zelensky più tronfio che mai, invece di pensare ad una trattativa con la Russia, chiede sempre più armi. Vuole gli F16 e probabilmente fra qualche settimana chiederà (ordinerà…) anche gli UFO, e non si rende conto che è un burattino in mano alla triade USA(UK/NATO.
Continua anche a chiedere che alla Russia venga tolto il diritto di veto. Bontà dell’ignoranza. Quando non si studia a sufficienza si fanno figure barbine.

Cavallo Pazzo – Capo della Oglala Lakota

Qualcuno gli spieghi  che per variare le norme dello statuto è necessario il voto favorevole dei 2/3 dell’Assemblea e di “TUTTI” i membri permanenti.
Pensi agli ucraini invece di credersi un novello “Cavallo Pazzo”.

Riferimenti.
Art 109 Statuto della Nazioni Unite

Art. 109 (1) Una Conferenza Generale dei Membri delle Nazioni Unite per la revisione del presente Statuto potrà essere tenuta alla data e nel luogo da stabilirsi con un voto a maggioranza dei due terzi dei Membri dell’Assemblea Generale e con un voto di nove Membri qualsiasi del Consiglio di Sicurezza. Ogni Membro delle Nazioni Unite disporrà di un voto alla Conferenza. (2) Qualunque modificazione del presente Statuto proposta dalla Conferenza alla maggioranza dei due terzi entrerà in vigore quando sarà stata ratificata, in conformità alle rispettive norme costituzionali, dai due terzi dei Membri delle Nazioni Unite, ivi compresi tutti i Membri permanenti del Consiglio di Sicurezza.

MiSa

Più popolari

ultime notizie