giovedì, Luglio 25, 2024
HomeEsteriSi alza la tensione a sud del Libano. L’Iran spinge Hezbollah ad...

Si alza la tensione a sud del Libano. L’Iran spinge Hezbollah ad attaccare Israele

Dense nuvole nere si addensano a Sud del Libano, terra dominata dal gruppo terroristico Hezbollah che, ricordiamo, ha raggiunto capacità militari di tutto rispetto sotto l’ombrello UNIFIL.
Teheran vuole aprire il fronte e sta spingendo i terroristi islamici di agire, meglio dire attaccare, il nord di Israele. Questo è quanto è stato riferito alla Nazioni Unite, sempre più inutili e filo islamiche, dal ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant al segretario generale dell’ONU, António Guterres.

Israele senza giri di parole ha detto chiaro e tondo che la guerra è vicina.

Nel corso dell’incontro Gallant ha anche chiesto all’ONU di garantire e mantenere la capacità operativa indipendente nel sud del Libano.

Chiara allusione al fatto che UNIFIL è un’anatra zoppa, sotto assedio e ricatto di Hezbollah, che governa il territorio a sud del fiume Litani. Ma ha precisato Gallant, o l’ONU agisce in modo indipendente e in armonia alle risoluzioni ONU, oppure Israele interverrà qualora Hezbollah continuerà le sue provocazioni. L’Iran sta provocando Israele per far si che attacchi il Libano.

L’ONU mantiene un contingente di truppe nel nord di Israele. Il gruppo, chiamato UNIFIL, dovrebbe intervenire per mantenere la pace, ma agisce molto più come una trovata pubblicitaria per l’ONU.

Più popolari

ultime notizie