sabato, Giugno 22, 2024
HomeEconomiaImmigrazione clandestina. Assalto senza fine e governo inerme

Immigrazione clandestina. Assalto senza fine e governo inerme

Continuano a ritmo serrato sbarchi a Lampedusa ed arrivi di navi delle ONG in Italia. Il ritmo degli arrivi è in continua crescita e il  governo appare incapace di agire.
Il problema dell’immigrazzione clandestina era uno dei cavalli di battaglia di Giorgia Meloni  ma si sta rivelando un vero e proprio cavallo di Troia le cui conseguenze sono ancora tutte da valutare.
Alle parole e agli avvisi ai naviganti (nrd: ONG) ,  il governo ha fatto seguire uno strampalato decreto legge che di fatto non ha modificato la situazione. Le ONG continuano secondo il loro pensiero e Roma subisce.
La Meloni si è detta contenta delle “aperture” europee e come gli altri governi, fa buon viso a cattiva sorte e subisce l’invasione senza muovere un dito.
Non impedisce l’entrata in acque territoriali delle ONG e non ha mai iniziato una seria politica di rimpatrio forzato. I francesi evidentemente non le hanno insegnato nulla.
Tra i fallimenti e le giravolta di questo governo il problema dell’immigrazione clandestina che sta asssumento i contorni di una vera e propria inviasione organizzata, ed è  il più evidente. Mette in luce una pochezza politica allarmante in politica estera e in quella politica della difesa dei confini tanto decantata quando FdI era all’opposizione e in campagan elettorale.
Putroppo per i cittadini, non fa alcuna differenza se al governo ci siano conservatori (destra) o democratici (sinistra), nazionalisti oppure europeisti. La musica non cambia, la politica italiana rimane provinciale e prona nei confronti dell’Europa, degli USA e delle lobby.
Avanti così e siamo solo all’inizio.

Più popolari

ultime notizie