mercoledì, Settembre 28, 2022
No menu items!
HomePoliticaMarsala. Il 4 aprile avevamo dato la notizia, oggi l’UDC conferma: Pellegrino...

Marsala. Il 4 aprile avevamo dato la notizia, oggi l’UDC conferma: Pellegrino coordinatore a Marsala

Alla fine, con 48 ore dalla notizia da noi anticipata sul passaggio di Stefano Pellegrino all’UDC, arriva puntuale l’ufficializzazione con un comunicato della segreteria del deputato Saverio Romano.  
Erino Monteleone, Manlio Mauro e Michele La Vela – uomini politici del movimento Noi Marsalesi – aderiscono al progetto della Costituente di Centro-UDC unendosi così al gruppo consiliare UDC di Marsala. Il leader di questa nuova compagine è l’avv. Stefano Pellegrino al quale l’on Saverio Romano – responsabile nazionale Organizzazione UDC nonchè segretario del partito in Sicilia – ha affidato l’incarico di coordinare l’azione politico-amministrativa dell’Unione di centro a Marsala. Stefano Pellegrino, presente ai lavori della Costituente di Centro che si sono tenuti all’Auditorium di Roma lo scorso 3 e 4 aprile, a seguito di una riunione tecnica con i leader nazionali Lorenzo Cesa e Pier Ferdinando Casini affiancherà l’on Michele Vietti, responsabile nazionale UDC Giustizia, nel suo quotidiano impegno. “E’ con entusiasmo e con senso di responsabilità – è il commento di Stefano Pellegrino – che mi accosto a questo prestigioso incarico nella consapevolezza della validità del progetto politico dell’Unione di Centro, sicuro di potere offrire un contributo in termini di esperienza e professionalità e forte del sostegno di un giurista di chiaro valore oltre che di politico sensibile quale è l’on. Michele Vietti”. All’avv Michele Milazzo, già vicesindaco di Marsala ed esponente del movimento “Noi marsalesi”, l’on Saverio Romano ha assegnato la qualifica di responsabile regionale Giustizia. “L’adesione di qualificati esponenti politici oltre che di professionisti impegnati nella società civile al progetto dell’UDC – ha commentato l’on. Romano – è la dimostrazione della validità del progetto politico che stiamo portando avanti e del radicamento territoriale di una formazione politica come la nostra che intende raffrontarsi in modo proficuo con gli enti locali e con la base, potendo contare sul contributo delle sue energie migliori”.
Non posso credere – ha dichiarato Giulia Adamo – che un esponente della società civile come Stefano Pellegrino possa aderire all’UDC della corrente di Giammarinaro. Marsala è sempre stata distante da Salemi e questa decisione di Pellegrino lascia sconcertati. Il suo passaggio all’MPA poteva essere compreso ma questo proprio appare incredibile “.
Si complica e non poco la situazione politica perché sono cambiati gli equilibri all’interno del Consiglio Comunale che oggi vede l’UDC gruppo di maggioranza con ben 7 consiglieri.
C’è da capire anche la situazione interna all’UDC sia cittadina che provinciale perché appare chiaro che Giammarinaro sembra aver ottenuto un vittoria potendo contare ora su ben cinque esponenti della sua corrente in giunta al Comune di Marsala e Turano, segretario provinciale esce da questa situazione in malo modo essendo stato chiaramente sfiduciato.

Più popolari

ultime notizie