venerdì, Ottobre 7, 2022
No menu items!
HomeCronacaTURISMO: BUFARDECI fa finta di scoprire che le infrastrutture in Sicilia sono...

TURISMO: BUFARDECI fa finta di scoprire che le infrastrutture in Sicilia sono da Medio Evo. Assessore ma dove vive?

“La debolezza delle infrastrutture di collegamento sono il tallone d’Achille che limita e frena lo sviluppo del turismo in Sicilia”. Lo dice il vicepresidente della Regione siciliana e assessore ai trasporti e al Turismo, Titti Bufardeci che così commenta i dati della ricerca realizzata da Demopolis, dedicata a come i siciliani vivono il turismo.
“Anche da questa ricerca – spiega Bufardeci – emerge quanto sia necessario investire sul sistema dei collegamenti per far crescere il turismo. Già domani il Cipe dovrebbe sbloccare i fondi Fas per la nostra regione e così potremo far partire i primi interventi sul binario per velocizzare la rete ferroviaria nel tratto Palermo – Catania. E questo, in attesa di un intervento più complesso come è quello della dorsale ferroviaria”.
Dalla ricerca risulta che la Sicilia è ancora oggi la meta preferita per il turismo dei siciliani. Che, oltre a interventi sul sistema dei trasporti, chiedono tariffe più abbordabili, maggiore cortesia agli operatori del settore e un migliore sistema di informazioni. “Anche da questo punto di vista –  conclude Bufardeci – stiamo lavorando per migliorare gli standard di qualità. Sia grazie ai fondi che l’Unione Europea ha messo a nostra disposizione per rafforzare due asset importanti come la rete alberghiera ed extralberghiera, sia la messa a regime dei servizi turistici regionali, con delle antenne di riferimento in ogni provincia e in ognuno dei siti strategici per la promozione del turismo nella nostra regione”.
Questo Bufardeci.
Noi ci chiediamo se fino ad oggi l’assessore ha vissuto all’estero oppure è da pochi mesi in Sicilia.
Ci voleva una ricerca di Demopolis, pagata probabilmente con soldi nostri, per “scoprire” quello che tutti sanno?
E in questa situazione di disastro pensa ancora che il ponte “dei desideri” di Berlusconi e di Impregilo e dell’alta finanza, FIAT inclusa, e probabilmente della mafia, sia la panacea di tutti i mali ?
Bastava andare in giro per l’Isola per scoprire come da Milano a Roma, 550 KM si percorrono in 3 ore e trenta minuti, mentre da Trapani a Siracusa, circa 420 km, il treno delle Fs italiane impiega circa 12 ore.
Assessore, ci può spiegare dove vive ?

Più popolari

ultime notizie