mercoledì, Settembre 28, 2022
No menu items!
HomeCronacaIRFIS: la Regione pensa ad una banca d’ambito regionale

IRFIS: la Regione pensa ad una banca d’ambito regionale

“Solamente ora la Regione Siciliana potrà intervenire sulla questione Irfis. Qualunque intromissione, antecedente la pronuncia della Banca d’Italia, sarebbe potuta apparire come un’interferenza tra due istituti privati, Unicredit da un lato e Banca Nuova dall’altro”. Lo afferma l’assessore al Bilancio e Finanze,  Michele Cimino.
“Il  no di Bankitalia – prosegue l’assessore – era già nell’aria da un mese a questa parte. Ora la Regione potrà pensare ad utilizzare la propria partecipazione azionaria in Unicredit per acquisire le altre quote dell’Irfis nell’ottica della creazione di una banca di ambito regionale che possa divenire istituto unico di mediocredito siciliano per  la gestione di tutti i fondi, che si stanno unificando in finanziaria, attualmente amministrati da Irfis , Crias e Ircac”.
“Tutto ciò – conclude Cimino – previa un’analisi della possibilità di un piano industriale serio, frutto di confronto costruttivo con i sindacati e  con un attento studio dei “pro” e dei “contro” in sede di giunta regionale. Inoltre, ci confronteremo con il mondo bancario locale siciliano per esplorare la possibilità di una partnership che sia occasione di sviluppo del sistema bancario regionale in chiave di reale sostegno all’economia dell’Isola, nonché di sviluppo locale e di espansione della presenza di taluni sportelli. Per tutto ciò ci avvarremo però della consulenza della Banca d’Italia”.

Più popolari

ultime notizie