mercoledì, Settembre 28, 2022
No menu items!
HomeCronacaAmministrative: il grido di Giulia Adamo: “Stop alle scelte verticistiche”

Amministrative: il grido di Giulia Adamo: “Stop alle scelte verticistiche”

“Siamo stanchi delle scelte verticistiche che non tengono conto delle indicazioni dei cittadini, lo dichiara Giulia Adamo – deputato regionale eletto nelle liste di Forza Italia e iscritto al Gruppo Misto all’ARS –  ed è per questo che chiediamo un confronto sui temi e sui problemi delle città interessate alle amministrative del 6 e 7 Giugno. Questo sicuramente avviene perché i deputati abituati ad essere “nominati” si dimenticano che i sindaci devono essere votati dal popolo e perciò devono essere loro espressione e graditi al popolo stesso. La designazione da Roma non è espressione di quella democrazia che dovrebbe contraddistinguere la nostra azione politica e di certo non è un percorso nitido e trasparente che possa portare ad una nostra condivisione.
Continua l’Adamo “noi facciamo parte di un gruppo politico che si è sempre distinto per aver puntato alla base, ai cittadini e che porta avanti la voce del popolo e ci batteremo affinché sia il sindaco di Sciacca che quello di Mazara del Vallo  venga scelto  con questo criterio.”
Come non condividere questo grido di democrazia, ma il problema è che le scelte se non vengono fatte da Roma, vengono fatte nelle segreterie palermitane o dai deputati “eccellenti”.
Alla fine, quindi, non è la base, cioè il popolo che indica e sceglie il proprio sindaco, ma i partiti che impongono il candidato “nominato” e, per dabbedaggine del popolo, eletti.

Più popolari

ultime notizie