lunedì, Settembre 26, 2022
No menu items!
HomePoliticaIl caso di Scicli: solite riunioni (inutili) di emergenza, ma le responsabilità...

Il caso di Scicli: solite riunioni (inutili) di emergenza, ma le responsabilità ancora non emergono

Incredibile ma vero. L’assessore regionale alla sanità Massimo Russo convoca una riunione di emergenza per domani mattina sul tema del randagismo nella provincia di Ragusa e per fare il punto della situazione ed individuare i primi interventi da attuare immediatamente per arginare il fenomeno.
Alla riunione di domani mattina, che si svolgerà all’assessorato regionale alla Sanità, sono stati convocati il presidente della provincia di Ragusa, i sindaci dei comuni della provincia di Ragusa, il direttore generale dell’Ausl 7, il dirigente dell’area interdipartimentale di sanità pubblica dell’azienda veterinaria dell’Ausl 7 e i responsabili delle quattro associazioni per la protezione degli animali iscritte all’albo della provincia di Ragusa.
L’emergenza randagismo è generalizzata e grave su tutto il territorio siciliano e l’assessore ha perso una occasione per “ammonire” al rispetto delle leggi tutti i sindaci siciliani e i dirigenti delle Asl responsabili del controllo sull’igiene e del rispetto delle norme sanitarie nei siti dove sono custoditi i cani.
Le leggi ci sono e a Scicli sembra che di responsabilità istituzionali ce ne siano fin troppe e questa agitazione sembra alquanto sospetta.
Chi ha dato i custodia in cani al cittadino ora in carcere? Chi ha verificato la rispondenza delle norme igienico sanitarie del sito ?
Cominci a dare ai cittadini queste risposte ed intraprendere le giuste azioni contro gli eventuali responsabili a lui sottoposti … leggasi  dirigente ASL competente per territorio.

Più popolari

ultime notizie