lunedì, Settembre 26, 2022
No menu items!
HomeEconomiaScuola: pensionamenti usati per coprire tagli

Scuola: pensionamenti usati per coprire tagli

Il ministro Gelmini non faccia il gioco delle tre carte su i una cosa seria quale il  lavoro degli insegnanti.
E’ quanto afferma Mariagnela Bastico, responsabile scuola del Partito Democratico. Non è vero che il governo taglierà di meno, è vero invece che non riconfermerà il contratto di oltre 18mila precari e non provvederà  all’assunzione di nessun nuovo insegnante a fronte  di oltre 32mila pensionamenti. I  tagli sono quindi confermati nella loro interezza ed insostenibilità, si impoverirà  la scuola di 42.100 docenti e di 15.160 Ata. Ciò significherà che oltre 300mila famiglie che hanno fatto richiesta non potranno disporre del tempo pieno  o del modulo a trenta ore, e la chiusura di  3000 plessi scolastici con gli ovvi problemi per le famiglie.  La cosa che colpisce è la spregiudicatezza con cui il governo spinge per aumentare i pensionamenti nella scuola,  scaricandoli sui contribuenti, pur di dimostrare che sono stati fatti pochi tagli. Pensare che si tratta dello stesso governo che solo pochi giorni fa parlava di aumento dell’età pensionabile per le donne a 65 anni.
Si tratta di  un comportamento cinico e strumentale che gioca sulla vita degli italiani.

Più popolari

ultime notizie