lunedì, Settembre 26, 2022
No menu items!
HomeEconomiaAgroalimentare in Sicilia. Progetti di rilancio zero, sovvenzioni tante

Agroalimentare in Sicilia. Progetti di rilancio zero, sovvenzioni tante

Il rilancio del sistema agroalimentare avviene mediante la corresponsione di 60 milioni di euro e non attraverso un progetto organico e di settore. “Sono soldi veri e immediatamente utilizzabili – ha dichiarato l’assessore all’agricoltura – che serviranno a rilanciare il comparto in un periodo di crisi. Insieme alle organizzazioni professionali agricole abbiamo studiato un pacchetto di interventi con le possibili contromosse per dare ossigeno ad un settore di primaria importanza per l’economia dell’Isola”.
63  milioni di euro per l’ennesimo intervento straordinario per una crisi che di straordinaria ha soltanto la continuità negli ultimi anni per assenza di piani organici di rilancio.
Ed allora ecco che arrivano finanziamenti agevolati per la formazione di scorte mediante convezione con la Crias,  proroga della scadenza dei termini delle esposizioni agrarie e ristrutturazione delle passività a tasso agevolato, credito agrario di esercizio a tasso agevolato, interventi creditizi a sostegno delle imprese agricole e agroalimentari (garanzia Ismea), norma per l’integrazione regionale degli aiuti per il pagamento di premi assicurativi, modifica di norme in materia di imprese agricole danneggiate, contratto di programma, norme in materia di Riforma agraria.
Nessuna indicazione su un serio progetto di rilancio del settore, in Sicilia tutto si risolve con le sovvenzioni regionali mentre l’agricoltura langue una crisi profonda. La globalizzazione sembra sconosciuta in Sicilia.
Tutti contenti, politici, sindacati e agricoltori o quelli che dichiarano di essere agricoltori. E il domani  … si troveranno altri fondi per sovvenzioni ed assistenze per dare un’altra boccata d’ossigeno ad un settore che vive ancora come nell’800!

Più popolari

ultime notizie