lunedì, Settembre 26, 2022
No menu items!
HomeCronacaSgarbi, testimonial di una università privata. Tutto corretto?

Sgarbi, testimonial di una università privata. Tutto corretto?

La pubblicità si sa è l’anima del commercio ma fare pubblicità utilizzando l’immagine di un politico in carica come Vittorio Sgarbi appare quantomeno scorretto perché quando si utilizza l’immagine di un politico per pubblicizzare un prodotto commerciale, si trasmette inesorabilmente anche un messaggio politico.  
Sappiamo che il politico non deve prestare, retribuito o no, la sua immagine per pubblicizzare un prodotto commerciale ma accade che il Sindaco Sgarbi, che spesso vediamo in televisione anche in talk show che nulla hanno a che fare di politica e che sentiamo ripetere “si presenta” non retribuito,  faccia pubblicità commerciale ad una università on line su un web tracker  (StatCounter.com) , un web che serve per verificare il flusso di ingressi su siti giornalisti o anche personali.
La pubblicità non appare sulla pagina principale ma in quella dedicata, cioè quella italiana dove ogni singolo utente con propria password entra per verificare i suoi dati.
Quindi una pubblicità “dedicata” per stati, nel senso che questa pubblicità è visibile solo per gli utenti italiani.
Ma la domanda è:  Sgarbi, Sindaco di Salemi, e quindi politico, può fare pubblicità, retribuita o gratuita,  ad attività commerciali?

Più popolari

ultime notizie