mercoledì, Settembre 28, 2022
No menu items!
HomeCronacaCOMUNICATO STAMPA M.P.F.E

COMUNICATO STAMPA M.P.F.E

Il Segretario del M.P.F.E. Domenico Cutrona, fa alcune precisazioni sulle dichiarazioni del Presidente  On. Lombardo e On. Scotti, circa le motivazioni di crescita del  M.P.A. delle sue funzioni politiche. Appare peraltro molto contraddittorio l’assunto dei due esponenti dell’M.P.A., perché essi hanno dichiarato che tale movimento si pone come contenitore nazionale di tutti i movimenti regionali e di natura federalista.
La contraddizione politica delle dichiarazioni sta proprio in questo assunto, perché si vuole creare un partito nazionale sulla base di movimenti regionali. Vorremmo ricordare ai cittadini, in specie quelli Siciliani che il M.P.A.  nasce come partito autonomista, e quindi regionale, mentre ora si pone come partito nazionale. Questa è sic et simpliciter una evidente contraddizione. Come fa un partito che nasce con una vocazione autonomista e cioè regionale, poi fare una politica nazionale e centralista? Lombardo e Scotti  lo dovrebbero spiegare. Il Presidente Lombardo, inoltre, è molto contraddittorio con le precedenti dichiarazioni e quelle rilasciate in data odierna, apparse su Asca, ove egli dichiara che: ”  ‘Per questo motivo – ha sostenuto Lombardo – ho piu’ fiducia nell’azione di un partito regionale piuttosto che in una classe politica regionale dentro un partito nazionale. La politica di Mattarella insegna anche questo perché, al di là della sua passione per la Sicilia, dovette confrontarsi, anche dentro il suo partito, con gruppi dirigenti e con politiche fondamentalmente stataliste e centraliste”. Allora il Presidente Lombardo ci deve spiegare come fa a conciliare posizioni così contrastanti tra di loro. La risposta sta nel fatto che in verità l’On. Lombardo esprime solo posizioni di potere e di puro clientelismo che esulano dalla reale soluzione delle problematiche della Sicilia e dei cittadini siciliani. Il Presidente Lombardo forse dimentica che è stato vice Sindaco del Comune di Catania, ridotto al dissesto finanziario, dimentica, inoltre, che la Provincia di Catania da Egli retta come Presidente ha elargito favori e consulenze ad amici che hanno guadagnato molti soldi in danno dei cittadini siciliani, da come si evince dalla stampa. Se questo dovesse essere riscontrato positivamente dall’indagine in corso della Procura di Catania, allora la cosa sarebbe grave sino al punto di chiedere le dimissioni del Presidente della Regione Siciliana, On. Raffaele Lombardo.
Ci preme fare presente ai cittadini siciliani che il vero Movimento di cambiamento per la Regione Siciliana sarà il nostro che è di natura popolare, e federalista, e che trova molti consensi nella popolazione siciliana.
Il Movimento Popolare Federalista Europeo è nato come movimento autonomistico senza gestire alcun potere, retto solo da idee-fora e di cambiamento, e di alcuni amici che credono nel cambiamento politico, al solo scopo di migliorare la vita dei siciliani, che oggi, purtroppo, sono considerati solo sudditi da tutti i Partiti, e in particolare da parte del M.P.A. di Lombardo che pensa a fare un contenitore nazionale, anziché fare proposte concrete per i siciliani.
Perché l’On. Lombardo, anziché elargire parcelle stratosferiche agli amici, non si preoccupa, anche con legge, di costituire fondi finalizzati al pagamento di onorari e parcelle di debiti contratti dall’Amministrazione Pubblica e mai pagati ai professionisti incaricati? Perché l’On. Lombardo non si preoccupa con tale istituzione di fondi di eliminare molti contenziosi con la P.A.  da parte di professionisti, che sebbene  incaricati con regolare delibera, si sono visti, poi, negare un diritto sancito dalla Costituzione?
La smetta On. Lombardo di praticare una politica del tutto confusa e contraddittoria, che con costituisce la soluzione dei cittadini, ove oggi con la crisi che attanaglia il mondo, e in modo particolare la Sicilia, non arrivano più alla fine del mese. Non le pare On. Lombardo  che tutta la sua politica è contraddittoria? Alla Provincia elargisce incarichi e alla Regione propone tagli al bilancio?
Il suo comportamento è molto contraddittorio! La invitiamo On. Lombardo di non prendere in giro i Siciliani!

Più popolari

ultime notizie