lunedì, Settembre 26, 2022
No menu items!
HomePoliticaIn attesa del sovrano che ordini il ritiro della mozione di censura...

In attesa del sovrano che ordini il ritiro della mozione di censura a Russo

Nella speranza che anche a noi, poveri mortali, venga finalmente comunicato il menù che è stato servito a Palazzo Grazioli al sovrano del Regno delle Due Sicilie, aspettiamo con trepidazione e terrore l’ordine imperiale di ritirare la mozione di censura all’Assessore Dott. Massimo Russo che è stata presentata nella seduta d’aula di mercoledì 18 febbraio.
In attesa che il sovrano venga a spiegare ai siciliani l’impegno profuso per l’utilizzo dei fondi comunitari, per il decesso accertato del mondo agricolo, per la grande riforma dei dipartimenti con la nomina a direttori regionali di due segretari provinciali del MPA, per il rilancio del Maas, per la crisi devastante dei rifiuti, per i ritardi che hanno impantanato la problematica dei termovalorizzatori  ecc… ecc…, abbiamo scritturato un gruppo musicale con cui festeggiare all’ARS la rinascita di tutta la Sicilia.
Al capogruppo nonché segretario regionale del MPA, a proposito della circolare dell’Assessore Dott. Massimo Russo, vorremmo chiedere,  con umiltà e religioso rispetto, di spiegarci cosa significa: “si invitano le Signorie Loro ad astenersi, nell’esercizio del proprio ufficio, dall’intrattenere rapporti con organi politici al fine di tutelare la serenità dei dirigenti durante il proprio lavoro ed evitare che possano essere esposti a pressioni e condizionamenti indebiti”.

Pippo Limoli

 
 

Più popolari

ultime notizie