mercoledì, Settembre 28, 2022
No menu items!
HomeEconomiaFiera del Mediterraneo, piena di debiti e pignorata

Fiera del Mediterraneo, piena di debiti e pignorata

Il carrozzone Fiera del Mediterraneo, è riuscito a raggiungere la ragguardevole somma di ben 18 milioni di euro di debiti consolidati.  Non solo, è arrivata l’onta dell’Ufficiale Giudiziario. quadri, mobili,  apparecchiature e persino le 34 palme che sono presenti nel compound, compresi i punteruoli rossi, sono pignorati.
L’immobile è in totale abbandono e rifiuti speciali e pericolosi sono depositati lungo i viali in quanto l’Amia si rifiuta di ritirali perché l’ente è moroso nei suoi riguardi.
Risulta quasi impossibile ospitare eventi per la pericolosità’ dei locali. I telefoni sono staccati.
Questo il disarmante quadro dell’ente più chiacchierato e inutile che la politica siciliana è riuscita a far diventare un posto di sottogoverno e stipendificio di lusso lo fa  Salvino Caputo , Presidente della Commissione Parlamentare Attività produttive dell’Ars al termine della audizione sulle condizioni della Fiera campionaria e sul futuro dei 37 lavoratori. ” Siamo grati – ha dichiarato Salvino Caputo – al Commissario Straordinario dell’Ente Fiera , Salvatore Lanzetta , per avere gestito in un momento difficile la Fiera palermitana. Ma è gravissimo apprendere che – ha aggiunto Pino Apprendi Vice Presidente la Commissione – una delle strutture fieristiche più importanti della Sicilia sia stata devastata da una disastrosa gestione amministrativa. ” Intanto si è appreso che la Corte dei Conti di Palermo ha condannato il precedente commissario straordinario alla pena di  300 . mila euro per danni erariale arrecati all’Ente, mentre sono in corso indagini da parte della Magistratura per alcuni fatti penalmente rilevanti . ” Non possiamo permettere – ha continuato Salvino Caputo – che la distruzione della Fiera resti un fatto quasi normale. La politica ha il dovere di intervenire per rilanciare un ente importante per il rilancio delle attività produttive della Città di Palermo e della Sicilia. ”
Mentre tutte le maggiori fiere italiane vivono il loro momento magico con alte specializzazioni ed eventi di richiamo internazionale, l’ente fiera riesce a malapena organizzare, in perdita, incontri di scarso significato ed impatto economico ed industriale.
Adesso chi paga se non … pantalone?

Più popolari

ultime notizie