mercoledì, Settembre 28, 2022
No menu items!
HomeCronacaMAFIA – Lo stato italiano discrimina le vittime di mafia siciliane

MAFIA – Lo stato italiano discrimina le vittime di mafia siciliane

In tutta Italia le vittime di mafia ottengono i risarcimenti previsti dalla legge nazionale 302/90 . Quelle siciliane no, in quanto la Commissione consultiva per le vittime del terrorismo e della Criminalità organizzata, istituita presso il Ministero dell’Interno si rifiuta di esprimere il parere obbligatorio alle istanze provenienti dalla Sicilia.           
Di conseguenza,
tutte le istanze per risarcire le vittime di mafia  siciliane non possono essere esaminate pur esistendo i fondi.      
 “A denunziare la gravissima e paradossale situazione è Salvino Caputo, Presidente la Commissione parlamentare Attività‘ Produttive e componente la Commissione Regionale Antimafia che ha chiesto un incontro urgente con il Sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano.”
Il Ministro dell’Interno , su sollecitazione del Governo della Regione – ha continuato Salvino Caputo – ha dichiarato che le istanze presentate dalla Regione siciliana, pur essendo accompagnate dal parere del Prefetto competente per territorio, non saranno esaminate dalla Commissione consultiva nazionale, che si esprimerà soltanto sulle istanze presentate da tutte le altre Regioni d’Italia.          
Questa situazione ha di fatto bloccato l’istruttoria avviata dall’Ufficio speciale della Regione che si occupa di risarcire le vittime della Criminalità organizzata. ” Non possiamo permettere – ha concluso Caputo – che lo Stato discrimini le vittime della Regione che più‘ di tutte le altre continua a subire la violenza e i disastri determinati dalla Mafia, che blocca l’economia e crea un pericoloso sistema di condizionamento delle Pubbliche Amministrazioni.”

Più popolari

ultime notizie