giovedì, Ottobre 6, 2022
No menu items!
HomeAmbienteSiremar: il gioco a rimpallo tra Regione e Governo Nazionale

Siremar: il gioco a rimpallo tra Regione e Governo Nazionale

Come spesso succede in Italia, e spessissimo in Sicilia, si deve arrivare sempre all’emergenza per scoprire che esiste un problema.  E’ il caso dei trasporti da e per le isole minori della Sicilia. Da oltre 7 mesi la questione è aperta, eppure, sia il governo regionale che quello nazionale, se ne sono accorti solo a gennaio.
Il Ministro Matteoli, prodigo di promesse non mantenibili, aveva promesso il suo impegno e ben 46 milioni di euro per … andare avanti tutto il 2009. Già, e dopo ?
Ma il Ministro è stato smentito da un altro Ministro, il buon Tremonti, che in definitiva è quello che ha le chiavi della cassaforte.  
Chi più, chi meno, ora fanno a gara per sparare comunicati di solidarietà agli abitanti delle isole senza però fare proposte concrete per superare l’emergenza e risolvere definitivamente il problema trasporti.
E’ una grossa patata bollente e la Regione non sembra avere intenzione di risolvere il problema perché dovrebbe accollarsi delle responsabilità, ed è noto che i nostri della casta siciliana, sperano sempre che gli altri, governo nazionale e segreterie politiche nazionali a cui fanno riferimento anche in tempi di crisi politica come in questi giorni, risolvano i problemi.  
Adesso Matteoli assicura che manterrà i collegamenti, però non dice come e soprattutto con quali soldi.
Intanto, chi paga le conseguenze di questa insipienza della classe politica siciliana sono i cittadini delle isole minori e i lavoratori marittimi.

Più popolari

ultime notizie