lunedì, Ottobre 3, 2022
No menu items!
HomeCronacaMARSALA. Da oggi il via alle richieste per l'assistenza sociale

MARSALA. Da oggi il via alle richieste per l'assistenza sociale

Via alla presentazione delle domande di richiesta di assistenza economica. E’ stato infatti pubblicato, su direttiva del Sindaco Renzo Carini ed a firma del responsabile del settore Servizi al Cittadino, il relativo avviso pubblico.
Fino al 27 febbraio prossimo, potranno essere presentate all’Ufficio Solidarietà del Comune di Marsala, sito in via verdi, le richieste di contributo economico temporaneo e continuativo per l’anno 2009. La richiesta dovrà essere formulata su un apposito modulo fornito dall’Ufficio Solidarietà Sociale, o scaricata dal sito internet del Comune: www.comune.marsala.tp.it. Si tratta, in buona sostanza, di un’autocertificazione in cui dovrà essere specificato il tipo d’intervento economico richiesto.
Con l’istanza, che  può essere inoltrata anche da un solo componente del nucleo familiare, si può accedere al contributo per l’assistenza temporanea per 2 mesi, o a quello per l’assistenza continuativa: da 4 mesi e fino ad un massimo di 10. Diversi, invece, i termini per le domande riguardanti il contributo straordinario. Esse possono essere presentate in qualsiasi mese dell’anno, ma comunque non oltre il 15 novembre 2009. Le istanze, finalizzate all’ottenimento di un sussidio straordinario (una tantum) potranno essere presentate per far fronte ad una situazione imprevista ed eccezionale che incida sulle normali condizioni di vita.
La mancata indicazione nel modulo di autocertificazione dei dati richiesti nell’avviso comporterà l’esclusione dal beneficio sia temporaneo, che continuativo, o straordinario.
Per informazioni e chiarimenti, gli interessati potranno rivolgersi al personale dell’Ufficio Solidarietà Sociale, sito in via Verdi, oppure,  visionare il bando sul sito www.comune.marsala.tp.it, in cui troveranno indicati i criteri per l’erogazione del servizio di assistenza economica, di contributi economici e buoni sanitari.

Più popolari

ultime notizie