mercoledì, Settembre 28, 2022
No menu items!
HomeCronacaMafia: Lo Forte faccia chiarezza sulle denunce di Adolfo Parmaliana

Mafia: Lo Forte faccia chiarezza sulle denunce di Adolfo Parmaliana

B. Provenzano
B. Provenzano

Lo chiede l’ Associazione Nazionale Famigliari Vittime di Mafia che rivolge un accorato appello al Procuratore di Messina, Guido Lo Forte, affinché presti la massima attenzione alle dichiarazioni contenute nel carteggio lasciato da Adolfo Parmaliana.
Chiediamo – prosegue la nota dell’associazione – che venga fatta piena luce sulle pesanti accuse che Adolfo ha rivolto alla magistratura Barcellonese e che si accertino tutte le responsabilità dei componenti di una procura che non ha mai brillato per etica professionale e lotta alla criminalità mafiosa“.     
E’ una richiesta che rivolgiamo al Procuratore di Messina, a nome di tutti i famigliari delle vittime di mafia che compongono quest’associazione, al fine di impedire che la famiglia di Adolfo Parmaliana subisca un calvario giudiziario, lo stesso che molti di noi hanno subito, fatto di scorrettezze ed atteggiamenti deontologicamente deprecabili.  
Secondo l’Associazione, “Il carteggio lasciato da Adolfo, che ben conosceva la realtà di quel territorio, è un vero e proprio atto di accusa nei confronti della magistratura barcellonese.
Non è la prima volta che la procura di Barcellona Pozzo di Gotto viene accusata da persone di indubbia caratura morale e da alcuni famigliari di vittime di mafia di questa associazione ma nonostante le persistenti accuse non è mai stato dato alcun chiarimento credibile sui certi strani comportamenti nelle azioni di quella procura.       
Confidiamo nella buona fede e nella credibilità professionale di Lo Forte affinché una volta e per tutte si accertino le responsabilità segnalate dal professore Parmaliana ed attendiamo riscontri, questa volta si spera credibili, alle denunce che Adolfo e molti di noi hanno insistentemente e fondatamente avanzato
“.

Più popolari

ultime notizie