lunedì, Settembre 26, 2022
No menu items!
HomeCronacaMafia: Bruno Contrada trasferito agli arresti domiciliari a Palermo

Mafia: Bruno Contrada trasferito agli arresti domiciliari a Palermo

La telenovela Contrada sembra arrivata alla fine.  Il suo trasferimento a Palermo agli arresti domiciliari disposto dai magistrati, secondo l’Associazione Famiglie Vittime della mafia, è una ulteriore offesa a tutte le vittime della mafia.
Durissima la protesta dell’Associazione.  “Il trasferimento di Bruno Contrada a Palermo è la prova certa che quell’uomo trascina con se una quantità di segreti tali da riuscire a ricattare un’intera classe dirigente“, così afferma una del presidente Sonia Alfano. “E’ il primo caso di un condannato che è in grado di dettare le regole; ha preteso il trasferimento a Palermo e lo ha ottenuto. Adesso tocca a tutti gli altri boss mafiosi, i quali potranno immotivatamente scegliere il proprio luogo di dorata detenzione, forti di questo precedente. Non c’è una sola valida ragione per la quale Bruno Contrada debba essere trasferito a Palermo. Il suo trasferimento è un’offesa per la memoria del giudice Borsellino e di tutte le vittime di quella mafia che Contrada ha favorito. A questo punto invitiamo Contrada a prendere residenza in via D’Amelio cosicchè possa trovarsi a proprio agio nel luogo della strage di cui l’ex funzionario SISDE conosce molto. Cominceremo sin da oggi a ribellarci a questa decisione e chiediamo che il mondo dell’associazionismo antimafia prenda una posizione netta sulla vicenda”.

Più popolari

ultime notizie